Controllo intelligente dei parametri idraulici

Arresto intelligente della pompa in condizione di portata nulla

Al di sotto di una determinata frequenza di controllo il MIDA rallenta progressivamente la velocità della pompa monitorando la risposta della pressione misurata nell’impianto. Se tale valore si mantiene prossimo alla pressione desiderata, il MIDA provvede ad arrestare completamente la pompa.

VASCO parametri idraulici 1

Allarme di marcia a secco mediante lettura del fattore di potenza

Quando la pompa lavora a secco, il valore del fattore di potenza (cosphi) scende al di sotto di un valore critico impostabile e il MIDA provvede ad arrestarla. Il MIDA esegue successivamente diversi tentativi di riavvio (dopo 10,20,40,80,160 minuti) alla conclusione dei quali, se l’allarme di mancanza acqua non è rientrato, la pompa viene arrestata definitivamente.

Allarme di pressione massima e minima

Quando la pressione nell’impianto sale al di sopra di un determinato valore impostabile, il MIDA provvede ad arrestare velocemente la pompa salvaguardando l’integrità dei componenti idraulici più critici. In modo analogo, qualora la pressione scenda al di sotto di un valore impostato di pressione e la pompa lavori alla velocità massima interviene un allarme di pressione minima utile ad individuare eventuali rotture nelle tubazioni.

Compensazione delle perdite di carico all’aumentare della portata

Se il sensore di pressione è collocato in prossimità della pompa, all’aumentare della portata la pressione misurata nell’utenza più lontana risulta essere inferiore rispetto alla pressione impostata.

Per ovviare a tale problema, il MIDA rende possibile compensare le perdite di carico in modo proporzionale alla frequenza.

VASCO parametri idraulici 2