Risparmio energetico grazie alla regolazione a velocità variabile

La potenza assorbita dalla pompa è proporzionale al cubo del numero di giri. A differenza dei sistemi tradizionali in cui la velocità della pompa è fissa e comandata dalla frequenza di rete (50 Hz, 3000 giri/min), l’inverter regola la velocità della pompa in base alle effettive richieste idriche. Ne consegue che in presenza di un prelievo idrico ridotto l’inverter comanda la pompa a velocità ridotta. Se quest’ultima fosse ad esempio solo il 20% inferiore (2400 giri/min, 40 Hz) rispetto alla velocità massima (3000 giri/min, 50 Hz) la potenza assorbita risulterebbe metà.